BIOGRAFIA di un profeta

In fase di sistemazione, ricomposizione, e aggiornamento. * * * la città di Alessano Antonio Bello nasce ad Alessano * in provincia di Lecce, il 18 Marzo 1935, alle ore 0,10 in via Scipione Sangiovanni 17. Da Maria Imperato e Tommaso Bello, consegnando all’anagrafe, e alla storia, il suo nome: Antonio Giuseppe Maria Bello. *…

il Grembiule

Trimestrale della Fondazione Don Tonino Bello Esponiamo i numeri fin qui (e dal 2009) resici disponibili   1997 | 03 | n. 02 | Marzo 1997 * Per ogni Numero è previsto l’abstract del Sommario degli articoli 1998 | 04 | n. 02 | Aprile 1998 1999 | 04 | n. 01 | Aprile 1999…

Cronologia

a cura di Salvatore Palese e Renato Brucoli 18 marzo 1935, ore 0,10: nasce in Alessano (Le) da Tommaso Bello e Maria Imperato nell’abitazione di via Scipione Sangiovanni 17. 15 aprile 1935: viene battezzato nella chiesa collegiata del SS. Salvatore in Alessano. 1940: frequenta la scuola elementare in Alessano, che concluderà nel 1945. 29 gennaio 1942: rimane orfano di…

La terra dei miei sogni

La SEZIONE LA TERRA DEI MIEI SOGNI  definisce (e si occupa de) gli SCRITTI di don Tonino che vanno dal 1954 al 1982. > In Appendice gli SCRITTI di don Tonino, Vescovo | dal 1982 al 1993 | dedicati alla propria terra. «La raccolta antologica, ricca di inediti, propone gli scritti di don Tonino Bello antecedenti l’episcopato,…

Diario del 1962 * Indice

* Come dichiara lo stesso Autore, «l’agenda me  l’ha mandata Trifone per propiziarsi la mia benevolenza, dopo la durezza con cui l’ho trattato nei giorni scorsi: è un regalo che ho gradito moltissimo e ho deciso di rendervi il mio diario, ma… ahimé! Ho fatto il primo sbaglio. Tutto quello che ho scritto va riferito…

Diario del 1960 * Indice

* Come dichiara lo stesso Autore, che ha 24 anni, il proposito di redigerlo deriva dal fatto che «zio Antonuccio mi ha regalato questa agenda e mi ha esortato a scrivere il mio primo diario» (mercoledì 24 febbraio 1960). Il genere letterario del diario è gradito a don Tonino Bello, tanto che lo suggerisce agli alunni…

Don Tonino Bello | Maria donna dei nostri giorni

«Maria, la vogliamo sentire così. Di casa. Mentre parla il nostro dialetto. Esperta di tradizioni antiche e di usanze popolari. Vogliamo vederla così. Immersa nella cronaca paesana. Con gli abiti del nostro tempo. Che non mette soggezione a nessuno. Che si guadagna il pane come le altre. Che parcheggia la macchina accanto alla nostra. Donna…